Burning tax: sistema fuffa per aprire attività in USA?

Salve volevo segnalare che ieri mi sono imbattuto in una pubblicità che mi puzzava di fuffa e che ha condotto in questa pagina:
https://www.burningtax.com/9sales-page-5656785416648904537399

Aiutandomi con una ia (non lavoro nel campo fiscale, sono un esperto di local seo :sweat_smile:), segnalo che sembrano esserci svariate inesattezze che porterebbero al reato di esterovestizione.

Vi riporto cosa ha scritto la ia al riguardo (ho provato con Gemini Advanced):
" La pagina web analizzata contiene affermazioni fuorvianti e potenzialmente illegali riguardo alla possibilità di non pagare tasse in Italia aprendo una società LLC (Limited Liability Company) nel Delaware, USA.

Punti critici:

  • Affermazione fuorviante: La pagina suggerisce che aprendo una LLC nel Delaware, si possa evitare di pagare le tasse in Italia, a patto di operare al di fuori dello stato del Delaware. Questo è falso. Se si è residenti in Italia e si svolge attività economica nel paese, si è soggetti alla tassazione italiana, indipendentemente dalla sede della società.
  • Rischio di esterovestizione: La pagina incoraggia l’utilizzo di una LLC per “avviare una nuova attività internazionale” o “utilizzare un veicolo societario Americano”. Tuttavia, se l’attività è effettivamente gestita e svolta in Italia, si potrebbe incorrere nel reato di esterovestizione, ovvero la simulazione di una residenza fiscale all’estero per eludere le tasse italiane.
  • Interpretazione errata degli accordi bilaterali: La pagina cita gli accordi bilaterali tra Italia e Stati Uniti per sostenere la legalità dell’operazione. Tuttavia, questi accordi non esonerano i residenti italiani dal pagare le tasse in Italia sui redditi prodotti nel paese.
  • Informazioni incomplete: La pagina non fornisce informazioni chiare sui requisiti di sostanza economica richiesti per evitare l’esterovestizione. Ad esempio, non specifica la necessità di avere una sede operativa effettiva nel Delaware, dipendenti locali e un’attività economica reale svolta negli Stati Uniti.

Conclusioni:

La pagina web analizzata presenta informazioni incomplete e fuorvianti che potrebbero indurre gli utenti a commettere reati fiscali. Si consiglia vivamente di consultare un commercialista o un avvocato esperto in materia fiscale internazionale prima di prendere qualsiasi decisione in merito all’apertura di una società estera."

1 Mi Piace

Ma dove sta la GdF quando serve…